Call Center 800.466.466

Guasti idrico 800.896.960

Autolettura idrica 800.212.742

Ingombranti 800.811.333

Manutenzione urbana 800.111.172

Altri

Il Cda di Veritas autorizza la gara per ultimare la vasca della nuova centrale idrica del Tronchetto

Martedì 15 Marzo 2022

Acqua

Il Consiglio di amministrazione di Veritas ha approvato la gara d’appalto per l’impermeabilizzazione delle cisterne di accumulo e pompaggio della nuova centrale dell’acquedotto di Venezia, in fase di realizzazione al Tronchetto. Si tratta di un impianto destinato a sostituire la storica centrale attualmente in servizio a Sant’Andrea (realizzata nel 1884), che a partire dal 2025 gestirà la rete di distribuzione del centro storico di Venezia, delle isole, del Lido e della condotta sublagunare del Savec, il nuovo Sistema acquedottistico del Veneto centrale che rifornisce Chioggia con acqua di ottima qualità. La vasca interrata di accumulo della nuova centrale del Tronchetto, già realizzata insieme al Centro interscambio merci, è lunga 260 metri, larga 50, profonda 7 e in grado di contenere 30.000 metri cubi di acqua (30 milioni di litri). L’intervento di impermeabilizzazione è stato inserito nel Piano nazionale degli acquedotti per un valore di 4,7 milioni di euro, 3 dei quali finanziati dal Pnrr. Una volta ultimato questo primo stralcio, seguiranno il completamento dei lavori idraulici e la realizzazione degli impianti tecnologici e dell’edificio per i servizi. A monte della nuova centrale, che costituisce il nodo principale del nuovo sistema, è prevista la realizzazione di due nuove condotte sublagunari DN 1000 mm che partiranno da San Giuliano e arriveranno al Tronchetto.